Formigoni, Lipparini: Presidente al terzo mandato due volte abusivo. Non tocca la legge elettorale per nascondere la propria ineleggibilità

Posted on domenica 27 febbraio 2011 by Lorenzo Lipparini in , , ,

Dichiarazione di Lorenzo Lipparini, Lista Bonino Pannella, ricorrente nei processi su firme false e ineleggibilità

Roberto Formigoni prende le distanze dall’affare Minetti e si dichiara contrario sistema del listino bloccato per l’elezione dei Consiglieri regionali. Un po’ tardi accorgersi di questo “problema” dopo aver falsificato oltre 600 firme proprio per garantire l’elezione sicura, tra gli altri, della consigliera, dopo aver tentato di negare ogni responsabilità nella vicenda, dopo aver mosso le sue conoscenze in tribunale come in prefettura proprio per difendere il suo listino, dopo aver accusato i Radicali di frode.

Dopo oltre 15 anni di potere in Lombardia, se Formigoni avesse davvero voluto cambiare le cose, avrebbe avuto tutto il tempo di farlo, votando una nuova legge elettorale come il modificato articolo 122 della Costituzione gli consente di fare.

Non lo ha fatto anche per tentare di nascondere e ignorare la legge 165 del 2004, che sancisce come criterio imperativo la “non immediata rieleggibilità allo scadere del secondo mandato consecutivo del Presidente”. Formigoni oggi è un presidente doppiamente abusivo: per l’invalidità delle sue liste e per essersi candidato per tre volte nonostante i divieti della legge nazionale. I ricorsi dei radicali vanno avanti, il presidente nel frattempo cerca solo di creare distrazioni per nascondere le proprie responsabilità.

2 commenti:

Sfabix ha detto...

Ciao Lorenzo,
vedo con piacere che i 5 referendum per ambiente&mobilità a Milano sono stati ammessi (me ne aveva parlato a suo tempo Giulia)... vedremo di diffondere il più possibile la cosa, per una volta qualcosa di cui vale la pena parlare in un panorama desolante... immagino andrete anche a Fa' la cosa giusta?
ciao, in bocca al lupo anche per la tua candidatura!

Fabiana

Lorenzo Lipparini ha detto...

Ciao Fabiana, sì i referendum sono stati ammessi ma ancora non si conosce la data per il voto, che può essere determinante. nelle prossime ore avremo degli sviluppi, per ora prepariamoci a una bella mobilitazione!
a presto
L.

Posta un commento